Home News Google: il root è uno dei principi dell’OS Android

Google: il root è uno dei principi dell’OS Android

9

Ultimamente molti produttori di smartphone con sistema operativo Android e interfaccia grafica proprietaria hanno rilasciato aggiornamenti software con lo scopo di non permettere l’abilitazione dei permessi di root.
Tra questi troviamo Htc, il colosso taiwanese il quale, per cercare di non permettere agli utenti di ottenere tali privilegi considerati pericolosi per la sicurezza degi utenti, hanno perfino implementato un chip all’interno degli ultimi dispositivi arrivati sul mercato: Desire HD e Desire Z.

Fortunatamente, dopo vari tentativi, i ragazzi di xda-developers sono riusciti ugualmente a rootarli in modo permanente ma, secondo quando dichiarato dal blog ufficiale di Android Developers, la presenza del root non compromette la sicurezza del dispositivo anzi, mostra all’utente come il sistema operativo Android è totalmente aperto.

Ancora in via ufficiale, dichiara che proprio come il Nexus One, per abilitare il root sul Nexus S e tutti gli altri terminali google experience, basta avviarli in modalità bootloader e lanciare da linea di comando “fastboot oem unlock“.

The Nexus S, like the Nexus One before it, is designed to allow enthusiasts to install custom operating systems. Allowing your own boot image on a pure Nexus S is as simple as running fastboot oem unlock. It should be no surprise that modifying the operating system can give you root access to your phone. Hopefully that’s just the beginning of the changes you might make.

Infatti, la maggior parte degli utenti Android o meglio, chi sceglie questo sistema operativo, vuole sperimentare il root sul loro dispositivo quindi, è un controsenso cercare di bloccarlo perfino a livello hardware.

Il root concede all’utente la capacità di usufruire di specifiche parti del sistema operativo, nel nostro caso di Android, che altrimenti non sarebbero accessibili. Grazie a questo processo è possibile utilizzare applicazioni che sfruttano in maniera più profonda il sistema operativo e offrono personalizzazioni, funzioni in più rispetto ad un telefono in cui non sono stati abilitati i permessi di root.

Inoltre vi ricordiamo che di seguito trovate tutte le informazioni in merito al mondo degli hacks.

Via

Per rimanere sempre aggiornato sul sistema operativo Android, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.

  • Breed

    Mi sembra un vero controsenso impedire di rootare un android, ma poi a che scopo? Ovviamente non può essere vero che lo fanno per la sicurezza degli utenti…

  • Pingback: Tweets that mention Google: il root è uno dei principi dell’OS Android | Nexus Lab - Sperimentazioni androidi - News, prove, tutorial e programmazione su android -- Topsy.com

  • baloonaloon

    Fatto sta che io non trovo 1 guida comprensibile per rootare il mio desire fastweb 2.2 usando il mio pc con Vista mentre per fare il jb al mio iphone4 ci Ho messo 5 minuti

  • ginger

    Si a me piacerebbe fare il root, ma se perdo la garanzia non se ne parla. Quelle di google sono belle parole ma.. perdono totalmente significato se un utente deve rinunciare a una cosa importante come la garanzia. Avrebbe dovuto metterlo in chiaro prima di darlo ai produttori, ormai è tardi, per cui che google non la dia come “feature”, sennò anche (lasciatemi dire) il jailbreak dell’iphone è una “feature” come questa. Sostanzialmente non c’è differenza, entrambe mi aprono nuove possibilità, entrambe mi fanno perdere la garanzia.

    • thunder2k

      Attenzione, almeno sul Nexus One non è esatto: la garanzia si perde nel momento in cui si sblocca il bootloader, cosa non necessaria su N1.. sul Nexus S invece, hanno facilitato la cosa, in quanto il bootloader si può addirittura ri-lockare.. questo forse per tener fede a quanto detto nell’articolo, e aggirare i blocchi dei produttori di devices.

    • Salvo

      In realtà non hai questo gran problema:

      1) se il cell si rompe tanto da non poterlo “unrootare” sarà molto difficile che al centro assistenza si accorgano del rooting

      2) se il malfunzionamento permette di accedere in adb, puoi reimpostare tutto come da fabbrica

      Chiaro una possibilità minima che qualcosa non vada così c’è sempre, ma per me vale la pena rischiare! Ciao!

      • http://www.nexus-lab.com Danilo

        il bootloader del nexus s di puo’ rilockare :-D