Home News Le vendite di terminali Android nel 2012 sorpasseranno quelle dei PC

Le vendite di terminali Android nel 2012 sorpasseranno quelle dei PC

2

Prima o poi sarebbe dovuto accadere, dopo le numerose previsioni di crescita per il panorama Android,  ma più in generale per tutti i dispositivi mobili, c’era da aspettarselo; secondo una previsione redatta da Asymco infatti, nel 2012 verranno venduti più terminali Android che PC.

La rivoluzione è quindi iniziata, i dati relativi al 2011 parlano di un totale di 318 milioni di PC venduti in tutto il mondo, a fronte di 227 milioni di Android e 170 di Apple, suddivisi tra iOS e MacOS; il 2011 potrebbe però essere l’ultimo anno di leadership per i diffusissimi Personal Computer, che nel 2012 appena iniziato potrebbero venir soppiantati dai sempre più potenti, versatili ed efficienti terminali Android.

Effettivamente le potenzialità ci sono tutte, basti pensare alle numerose funzionalità tra cui l’Host USB e la connettività HDMI, che permettono di collegare diverse periferiche ai più svariati terminali Android, aprendo così la strada verso le più sterminate tipologie di usi.

In linea generale i presupposti ci sono, ovviamente allo stato attuale un dispositivo Android non può sostituire completamente un PC, sia per capacità computazionale, ma anche per parco software, che su Android è ancora in difetto di alcuni indispensabili best seller reperibili invece su piattaforma Windows; certo è che per alcuni tipi di utilizzo Android può effettivamente sostituire un PC (ovviamente sono più predisposti i tablet rispetto agli smartphone), si tratta di tipologie di utilizzo tipicamente base, ma che, proprio per questo potrebbero indirizzare un’utenza meno esperta e meno esigente ad orientarsi verso un più comodo e portabile dispositivo Android.

Il 2012 sancirà poi una nuova rivoluzione dal punto di vista hardware, che assottiglierà ancor di più il gap con i PC e contribuirà quindi ad accentuare ancor di più questa tendenza. I diversi colossi non staranno di certo a guardare e a breve presenteranno le adeguate contromisure, il tutto in favore di noi utilizzatori finali.

Via

Per rimanere sempre aggiornato sul sistema operativo Android, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.