Home Browser

Chrome Beta si aggiorna con il Material Design di Android L

Dopo il Play Store, anche Chrome cambia completamente faccia e si rinnova con il Material Design di Android L tramite l’ultimo aggiornamento rilasciato nelle scorse ore |Google Play Store si aggiorna alla versione 4.9.13 con il Material Design|.

Non parliamo della versione definitiva ma della Beta dell’app, quindi coloro i quali vogliono navigare con il nuovo look devono per forza possedere tale release del noto browser web, scaricabile gratuitamente dal Play Store di Google.

I cambiamenti interessano non solo l’intera UI ma anche tutti i vari menù presenti al suo interno, quindi a differenza del Play Store per il quale i cambiamenti non sono ancora giunti del tutto a termine, nel caso di Chrome possiamo affermare l’esatto contrario.

Oltre al Material Design è stata semplificata la procedura di log-in, corretti alcuni problemi di bug presenti nella precedente versione del browser, e sono state anche migliorate le prestazioni per un’esperienza ancora migliore.

Huawei Ascend P7 bianco/nero, venduto e spedito da Amazon ad un prezzo super-scontato

Novità tutte da provare anche per renderci conto del lavoro che sta svolgendo BigG che piano piano sta facendo arrivare la nuova veste grafica su tutte le sue app.

Chrome Beta download Play Store

Chrome supera Internet Explorer negli USA, un dato storico

Chrome è più di un browser web, dato che è quasi comparabile ad un vero e proprio sistema operativo di cui disporre, con uno store digitale tra i più completi in circolazione.

Chrome però, contrariamente al pensiero di molti, non è il browser web più utilizzato al Mondo, o almeno non lo era fino allo scorso aprile.

In quel mese infatti Chrome è riuscito in Nord America a sorpassare sia Internet Explorer che Safari, i due principali concorrenti molto forti negli Stati Uniti |Chrome 35 arriva su Android: changelog e download|.

Va considerato che la nuova statistiche che vede Chrome al 31.8 %, prende in considerazioni tutte le piattaforme su dove è distribuito il browser, quindi sia quella desktop che quella mobile.

Senza questa unificazione Internet Explorer negli USA avrebbe un vantaggio di oltre 20 punti percentuali, mentre grazie soprattutto ad Android, Chrome riesce a fare un balzo estremamente importante imponendosi in casa di Microsoft.

Nexus 7 LTE da 32 GB in offerta su Amazon, qui i dettagli

Tali statistiche potrebbero ancora variare in futuro a favore di Chrome e Google, dato il recente rilascio di Chrome a 64 bit nella release Canary, che in effetti permette una velocità del browser ancora superiore rispetto al passato, senza andare a consumare più memoria di sistema.

Dati statistici forniti da Adobe

Google Star per la prima volta sul Chrome web store. Arriva la rivoluzione dei preferiti

Google si prepara ad un altra piccola, ma allo stesso tempo enorme, rivoluzione del web.

Da molto tempo, forse da troppo, i preferiti hanno un ruolo sempre identico nella nostra attività, con la sola aggiunta dell’importazione dinamica di questi tra i vari browser e i vari account cloud.

Tutto questo forse iniziava a stare stretto a Google, la quale a preferito rivedere il ruolo dei preferiti con Google Star.

Proprio in queste ore Google sembra aver pubblicato, poi subito rimosso, Google Star, applicazione, anzi estensione, di Chrome, che ha il compito di farci vedere da una nuova luce i preferiti e la loro gestione.

Con l’estensione Google Start integrabile nativamente in Chrome |Chrome 36 beta arriva su Android: migliorata l’immissione testi|, i preferiti potranno essere condivisi con gruppi di lavoro o altri utenti, in modo da creare una sorta di base di siti da seguire condivisibile tra i nostri conoscenti.

Sembra inoltre che non tutti i preferiti debbano essere condivisi, ma anche solo piccoli gruppi di cartelle, esattamente come avviene in Google Drive.

L’aspetto però più rivoluzionario riguarda il suggerimento dinamico di preferiti da parte di Google, gestibile tramite argomento e studiando i nostri interessi.

Nexus 7 a soli 178 Euro su Amazon, clicca qui

Naturalmente Google dovrà avere accesso alle nostre abitudini e guardare dove e come navighiamo, aspetto che a qualcuno potrebbe non piacere.

Probabilmente Google Star arriverà nelle prossime ore/giorni, intanto qualcuno ha già provveduto a scaricarlo nei pochi minuti in cui è rimasto online.

Chrome arriva alla versione 36 su Android, ma in versione beta

Google porta in parallelo due versioni di Chrome su Android, una beta e un altra versione stabile.

Oggi assistiamo all’aggiornamento della versione beta, la quale anticipa le novità che vedremo poi successivamente nella versione stabile  che viene utilizzata con più frequenza |Chrome 35 arriva su Android: changelog e download|.

Google questa volta in questa versione 36 sembra essersi concentrata su un aspetto molto importante di Chrome, ovvero l’immissione testi sui siti non ottimizzati per dispositivi mobile.

Chrome ci concede un esperienza d’uso anche su siti non adattivi di buon livello, ma sicuramente tutto questo è migliorabile, soprattutto per chi vuole cercare di immettere lunghe frasi di testo, magari ricorreggendo pezzi di queste successivamente.

Dovrebbe inoltre tornare il tasto per creare da subito una nuova scheda, oltre una migliore gestione dei suggerimenti di testo ancor prima di iniziare a digitarlo.

Oltre a questo, ma forse non c’è bisogno neanche di citarli, troviamo i soliti bug/fix e aumento delle prestazioni generici.

Nexus 7 affare del mese su Amazon con 32 GB, clicca qui

Per ora non è ancora disponibile l’APK per il download dell’aggiornamento del browser alla versione 36 beta, ma intanto potete controllare se è arrivato il download a questo link sul Play store.

Arriva, dopo un periodo di beta, la versione di Chrome 35 su Android, con diverse importanti novità.

Il browser mobile del colosso della ricerca americano aggiunge una funzione più volte richiesta dagli utenti con smartphone, tablet e phablet Samsung, ovvero il supporto al multi windows.

Tale supporto finalmente arriva, con la possibilità quindi di utilizzare questa features con Chrome in maniera molto semplice |Chrome OS debutta sul primo All in one di LG|.

Viene anche migliorata la gestione dei video a tutto schermo con controlli in HTML 5, video i quali potranno essere in parte trasmessi anche su Chromecast.

Ovviamente troviamo tutta la solita serie di bug/fix più o meno importanti oltre un aumento forse impercettibile della velocità di navigazione.

Dopo diversi mesi oramai Chrome è un sistema operativo maturo anche su piattaforma mobile, e non ci fa più rimpiangere il Browser stock di Android, che inizialmente risultava migliore di Chrome sotto diversi punti di vista |Google play movies aggiunge il supporto offline su Chrome OS|.

Smartphone Android in offerta speciale su Amazon, scopri i più venduti qui

Potete trovare Chrome sul Play store a questo link, anche se in alcuni casi non potreste vedere l’update perchè ancora in fase di roll out.

Voi quale browser utilizzate sul vostro dispositivo Android?

Molti di noi la usavano oramai da tempo anche sulla versione stabile di Chrome, ma solo oggi Google ha ufficializzato l’arrivo per tutti di una nuova importantissima funzione di Chrome in versione mobile.

Da oggi infatti potremmo risparmiare molto del traffico dati dei nostri piani tariffari, grazie alla compressione delle pagine web.

Il meccanismo è molto semplice e non è neanche una novità assoluta, dato che altri browser mobile prima di Chrome, come per esempio Opera, consentivano la medesima funzione.

In pratica le pagine che noi richiederemo di visitare transiteranno prima attraverso i server Google che le ridurranno in dimensioni, facendoci risparmiare anche un 50 % di traffico dati.

E’ molto semplice attivare tale funzione, dato che ci basterà andare nelle impostazioni del browser Chrome e in “gestione larghezza di banda”.

Con la nuova release di Chrome, purtroppo non ancora a tutti visibile sul Play store, è possibile impostare anche delle scorciatoie in home page ai nostri siti preferiti, un po’ in stile dolphin.

Questo il link per il download , anche se potreste non vedere ancora l’aggiornamento.

Leggete qui come si potranno portare le app di Chrome desktop su Android.

 

Continua il lavoro degli sviluppatori di Chrome Beta che in quest’ultimo periodo stanno facendo davvero di tutto per rendere questo browser perfetto una volta per tutte.

Dopo gli update dei giorni scorsi che hanno risolto soltanto alcuni bug senza introdurre nessuna nuova features, nelle scorse ore è iniziato il rilascio di un nuovo aggiornamento questa volta più corposo e ricco di molteplici novità che renderanno l’esperienza d’utilizzo di Chrome Beta ancora più appagante.

A seguire trovate il changelog ufficiale contenente tutte le migliorie che sono state introdotte in questa versione 30.0.1599.17 di Chrome Beta:

  • Ricerca per immagine: premere a lungo su una qualsiasi immagine e selezionare l’opzione per la ricerca su Google dei contenuti correlati
  • Facile accesso al Tab Switcher: trascinare verso il basso la barra degli strumenti per entrare nel tab switcher
  • Menù trascinabili: è sufficiente trascinare il dito sopra per selezionare la voce del menù di cui si ha bisogno
  • Swipe laterale sulla toolbar per passare da una scheda all’altra: E’ ora possibile cambiare scheda scorrendo a destra o a sinistra sulla barra degli strumenti.  Per evitare iterazioni accidentali con il contenuto della pagina è stata disattivata la navigazione delle schede tramite swipe su una qualsiasi area del contenuto della pagina
  • Semplici gesture per lo zoom: può essere effettuato lo zoom su un qualsiasi sito web tramite un doppio tap e scorrendo il dito dall’alto verso il basso senza sollevarlo
  • WebGL: abilitata di default un’API JavaScript per il rendering della grafica 3D e 2D interattiva
  • Movimento del dispositivo: gli sviluppatori web possono accedere ai valori di rotazione e accelerazione del dispositivo
  • Media Source Extension support: aggiunta un’API JavaScript che permette lo streaming adattativo e il time-shifting streaming live.

 

Gli aggiornamenti di Chrome vengono rilasciati costantemente nel tempo, con Google impegnata ad ottimizzare sempre di più una delle sue applicazioni più di successo al Mondo.

Con il nuovo update arrivato da poche ore su Android, Chrome aggiunge il supporto alle WebRTC, un progetto congiunto con altri protagonisti del settore, come Opera e Mozilla con Firefox, in grado di integrare all’interno dei browser delle API Javascript molto utili.

Grazie a queste infatti un sito web potrà accedere, tramite autorizzazione, direttamente al microfono o per esempio alla fotocamera del nostro device, senza dover installare nesun plugin aggiuntivo. Il tutto infatti è integrato nel browser e nel sito web, facilitando la gestione da parte dell’utente finale che dovrà solo fare click su “permetti”.

Tale udpdate come al solito, migliora anche le prestazioni del browser per Android, anche se la fluidità e la velocità raggiunte da Chrome sul sistema operativo mobile di Google risultano già eccellenti.

Di seguito potete trovare il banner per il download diretto dal Play store:

Gli sviluppatori di Chrome Beta anche in questa settimana di Ferragosto non si fermano, ed infatti ecco che è stato rilasciato un nuovo update per il browser del colosso di Mountain View in versione ancora del tutto stabile.

Con l’ultima versione pubblicata esattamente una settimana fa sul Play Store di Google, non è stata introdotta nessuna novità in particolare, ed anche oggi non abbiamo da segnalarvi l’arrivo di nessuna nuova features su Chrome Beta, in quanto il changelog riporta unicamente la risoluzione di alcuni problemi che affliggevano la precedente release del famoso browser web.

A seguire trovate l’elenco di tutte le migliorie apportate:

  • 265460: HLS video playback is broken
  • 270186: Incorrect Text padding in Fullscreen API bubble on smaller devices like S2, S2 plus, HTC One V
  • 266457: Tab opening and tab switcher animation not smooth

Per aggiornare o per installare Google Chrome Beta sul vostro dispositivo Android, potete sfruttare il badge con link diretto al Play Store e QRCode messo a disposizione a fine articolo.

La versione Beta di Opera, uno dei browser tra i più celebri installabile sui nostri smartphone e tablet Android, ha ricevuto un nuovo aggiornamento che ne migliora il supporto con l’ultima versione del sistema operativo mobile di Google, Android Jelly Bean 4.3.

Come principale novità, come già detto, troviamo la risoluzione di un fastidioso problema che vedeva il crash dell’app quando si scorreva tra i tab in Android 4.3, quindi ora Opera Beta può essere utilizzato senza problemi anche sull’ultima release del sistema operativo del colosso di Mountain View.

A seguire trovate il changelog in cui sono elencate tutte le migliorie introdotte in questa nuova versione dell’applicazione:

  • Fixed a crash when switching tabs on Android 4.3
  • Based on Chromium 28.
  • Improved startup-time.
  • Improved tab-UI animations.
  • New “open in private tab” context menu.
  • New video control to download the video.
  • Improvements and bugfixes to fullscreen web pages.
  • Fix for bug causing Opera to crash after system language was changed.
  • Fix for bug causing Opera to randomly display a black screen.
  • Memory leaks plugged and general stability improvements

Pochi giorni dopo l’arrivo sul Play Store di Google della versione 23 stabile del browser della volpe infuocata, ecco che quelli di Mozilla hanno già annunciato la nuova Beta di Firefox per Android.

In Firefox Beta 24 sono stati apportati miglioramenti vari ed introdotte alcune nuove funzionalità come il supporto al WebRTC, ossia una tecnologia open source basata su HTML5 e JavaScript che permette ai browser di effettuare in tempo reale la videochat.

Abbiamo anche un nuovo Reader e Reading List con funzionalità avanzate, l’NFC Bump per poter condividere gli URL sugli smartphone compatibili, un menu Quickshare per condividere i contenuti con altre applicazioni e nuove lingue (catalano-spagnolo, inglese-inglese e svedese) per un totale di 24.

Inoltre, Firefox Beta 24 per Windows, OS X e Linux ha una nuova console browser ottimizzata per dare un aiuto agli sviluppatori web.

A seguire trovate il badge con link diretto al Play Store e QR Code da cui potrete effettuare il download.

Gli sviluppatori che stanno dietro a Chrome Beta sono abbastanza puntuali con il rilascio di nuovi aggiornamenti per far si che il loro browser migliori di volta in volta diventando sempre più stabile e funzionale, ed infatti eccoci anche questa settimana difronte ad un nuovo update rilasciato nelle scorse ore.

Con l’ultima versione pubblicata esattamente una settimana fa non è stata apportata nessuna novità in particolare, ed anche oggi non abbiamo da segnalarvi l’introduzione di nessuna nuova features su Chrome Beta, in quanto il changelog riporta unicamente la risoluzione di alcuni problemi che affliggevano la precedente release del browser web.

Ecco il changelog completo:

  • 260463: Add more padding to text in fullscreen API bubble, center text
  • 252513: [WebRTC] Camera shows only black & white video not color for many low end devices
  • 263808: ColorPicker – Add grid lines between colors in simple view

Per aggiornare o per installare Google Chrome Beta sul vostro dispositivo Android, potete sfruttare il badge con link diretto al Play Store e QRCode messo a disposizione a fine articolo.

Mozilla ha da poco rilasciato sul Play Store di Google la versione 23 del suo celebre browser web.

Tra i vari browser che possono essere installati sui nostri smartphone e tablet Android, sicuramente quello della volpe di fuoco merita un occhio di riguardo.

Inizialmente Firefox non era all’altezza della concorrenza, ma con le ultime release questo è cambiato risolvendo gran parte dei suoi problemi e aggiungendo numerose novità piuttosto interessanti, che ora lo portano ad essere uno dei migliori del suo genere.

Con quest’ultima versione rilasciata dopo ben 8 beta, non solo è cambiato il logo e sono state aggiunte nuove funzioni, ma è stata migliorata anche la compatibilità con l’ultima versione del sistema operativo mobile di Google, Android Jelly Bean 4.3.

A seguire trovate il changelog in cui sono elencate tutte le migliorie introdotte, mentre a fine articolo il link per effettuare il download diretto dal Play Store di Google:

  • Dynamic toolbar hides navigation bar when scrolling down page content
  • NEW
    Basic support for subscribing to feeds (RSS/Atom) with long-tap in address bar
  • NEW
    Add pages to reading list on devices incapable of accessing Reader Mode
  • NEW
    Preliminary implementation of Firefox Health Report for Android (see FAQ)
  • NEW
    Added a setting to let users display URLs in the title bar instead of page titles
  • NEW
    Users can now specify a default search engine
  • NEW
    Implemented switch-to-tab
  • NEW
    Added hu and tr to Android multi-locale builds
  • NEW
    Added Serif/Sans Serif font toggle to Reader Mode
  • NEW
    Long press Reader Mode icon to add article to Reading List (try it!)

Nuovo appunto settimanale con la versione Beta del celebre browser del colosso di Mountain View, Chrome, il quale ha ricevuto nelle scorse ore un nuovo aggiornamento.

Con l’ultimo update dei giorni scorsi è stato reso più veloce il caricamento delle pagine, ed è stato introdotto il supporto al WebRTC, ossia una tecnologia open source basata su HTML5 e JavaScript che permette ai browser di effettuare in tempo reale la videochat.

Con l’update odierno non è stata invece introdotta nessuna nuova novità, ma sono stati risolti soltanto alcuni problemi che affliggevano la precedente release per far si che l’esperienza d’uso del browser sia migliorata ulteriormente sui nostri smartphone e tablet Android.

Ecco il changelog completo:

  • 260804: Touch is offset on Samsung Galaxy Note 8.0
  • 261531: “More” button on Color Picker should look more like a button
  • 265492: Replace “Learn More” link in Data Compression Proxy
  • 263264: URL bar never hides on prerendered pages
  • 226870: Add “+” for new tab to the left of the omnibox on phones (experimental)
  • 256943: Scrolling is stuck on Google News.
  • 257153: Not all touchMove events are sent to JS handler

Per aggiornare o per installare Google Chrome Beta sul vostro dispositivo Android, potete sfruttare il badge con link diretto al Play Store e QRCode messo a disposizione a fine articolo.

Google Chrome per Android ha ricevuto nelle scorse ore un nuovo aggiornamento per il quale però non è stato rilasciato nessun changelog e quindi non siamo in grado di elencarvi le migliorie che sono state introdotte in questa nuova versione del celebre browser del colosso di Mountain View.

Può darsi che si tratta solo di un aggiornamento mirato a risolvere qualche piccolo problema di bug che affliggeva la precedente release.

L’ultimo update rilasciato all’incirca due settimana fa, ha introdotto interessanti novità tra cui la possibilità di utilizzare la modalità a schermo intero sui tablet, funzione che può rivelarsi comoda nell’utilizzo in alcune circostanze.

Se avete già installato Chrome sul vostro smartphone o tablet Android, non vi resta che recarvi sul Play Store per aggiornare, ma se ancora non riuscite a visualizzare la presenza del nuovo update, c’è bisogno che abbiate un altro po’ di pazienza in quanto il suo rilascio potrebbe non avvenire in contemporanea su tutti i dispositivi.

Ovviamente non mancate di segnalarci nel box dei commenti la presenza di qualche cambiamento da voi riscontrato nell’utilizzo di questa nuova versione di Chrome per Android.

Anche in questa settimana, eccoci difronte ad un nuovo aggiornamento che nelle scorse ore ha colpito la versione Beta del celebre browser del colosso di Mountain View, Chrome.

Con i recenti update non è stata introdotta nessuna novità in particolare oltre ai soliti bug fix, me in questa nuova versione è presente qualcosa di nuovo.

In primis abbiamo un caricamento delle pagine più veloce che rende quindi migliore l’esperienza d’utilizzo del browser, ma è stato anche introdotto il supporto al WebRTC, ossia una tecnologia open source basata su HTML5 e JavaScript che permette ai browser di effettuare in tempo reale la videochat.

Di seguito vi riportiamo il changelog ufficiale contenente tutte le funzioni disponibili in questa nuova versione:

  • Support for WebRTC, a web platform feature to enable real-time voice and video communications
  • Faster page loads
  • Lots of under the hood changes for stability and performance

Per aggiornare o per installare Google Chrome Beta sul vostro smartphone o tablet Android, potete sfruttare il badge con link diretto al Play Store e QRCode messo a disposizione a fine articolo.

Quanti siamo

12,779FansLike
21,685Subscribers+1
0FollowersFollow
6,465FollowersFollow
1,557SubscribersSubscribe