Home Strumenti

Google ha intrapreso una strada, e via via tutti gli altri sembrano seguirla a ruota.

Sembra che non si possa più parlare in senso stretto di frammentazione, dato che in minima parte la versione del sistema operativo Android ha un ruolo sempre più marginale.

Stiamo parlando del fatto che ora anche Sony ha pubblicato sul Google Play store la Sony Keyboard, la sua tastiera qwerty virtuale che non sarà più legata agli aggiornamenti firmware, ma che vivrà di vita propria esattamente come tantissime app di Google.

Xperia Z di Sony a soli 330 Euro su Amazon, guarda qui

Sony non è la prima a seguire l’esempio di Big G, ma naturalmente Motorola, quando era ancora parte di Google stessa, ha iniziato a seguire questa tattica.

HTC sta iniziando ad affacciarsi in quest’ipotesi e Sony oramai non può più tirarsi indietro.

Non pensate comunque che questo tipo di applicazioni siano disponibili per tutti i dispositivi indipendentemente dal produttore, anzi, è normale che Sony come gli altri tendano a far installare questo tipo di applicazioni solo sui dispositivi prodotti da loro. Il vantaggio sussiste nel fatto che anche gli smartphone più vecchi possono essere aggiornati in parte, inoltre non bisogna aspettare tempi interminabili per il rilascio di features, che possono essere aggiornate indipendentemente.

A questo link trovate la nuova Sony Keyboard.

Non tutti sanno cos’è Chrome remote desktop, un app che ci consente di connettersi ai nostri Pc attraverso Chrome e una specifica estensione, più o meno con il medesimo funzionamento di teamviewer.

Google come al solito ha deciso di basarsi sul web e più precisamente sul proprio browser per utilizzare questa features più che mai comoda, che utilizza come credenziale d’accesso la medesima del nostro account Google, unificando il tutto.

Da diverso tempo Big G aveva aperto le porte ad una beta privata per testare l’utilizzo di quest’app che ora sembra essere pronta per dare filo da torcere all’ottimo Teamviewer, l’app sicuramente migliore per collegarsi e gestire i propri pc da remoto, da tablet, smartphone e naturalmente da un altro Pc.

Acqusita il primo Nexus 7 a 160 Euro su Amazon, click qui

Chrome remote desktop come al solito è completamente gratuita e dovrà essere scaricata sia sul vostro smartphone o tablet Android, sia su Chrome attraverso il Chrome web store.

Google pubblica quest’app sul Google Play store in contemporanea con il rilascio della Google in fotocamera, probabilmente una casualità dato che le app non condividono praticamente niente a livello di idee e features.

Link download Chrome remote desktop dal Google Play store

Android con il Google Play store non offrono solo una vasta gamma di giochi e applicazioni per personalizzare i nostri smartphone e tablet, ma anche una serie di software dedicati alla produttività e alla didattica.

Oggi vi parliamo di Duolingo, un vero e proprio corso d’inglese gratuito molto ben strutturato.

Questo corso infatti si divide neo classici gradi d’apprendimento, a seconda della nostra conoscenza della lingua.

 

Galasy S4 di Samsung a 360 Euro su Amazon, click qui

 

Fin qui tutto abbastanza classico, ma è il metodo di svolgimento del corso molto propositivo, dato che sarà come essere in un vero e proprio videogioco dove chi sbaglia di più perde le proprie vite e sarà invogliato a fare meglio.

Duolingo per certi versi assomiglia alla struttura del conosciuto Rosetta Stone, con quesiti interattivi e la possibilità di registrare la propria voce per capire se la nostra pronuncia è corretta.

Proprio on quest’ultimo punto abbiamo registrato forse il difetto più evidente, dato che l’applicazione non è per niente punitiva nell’ascolto del nostro parlato e ci permetterà di pronunciare anche non troppo correttamente le parole.

Rimane però l’app di base gratuita migliore su Android per imparare o.ripassare l’inglese, soprattutto grazie alla sua struttura che ci invoglia ad andare avanti.

Download Duolingo per Android.

Sta facendo molto discutere il caso di Virus Shield, un anti virus per Android che ha fatto registrare ottime vendite nell’ultimo periodo, con ben 10 mila utenti paganti. Numeri considerevoli analizzando il fatto che gli utenti disposti a pagare per un applicazione per smartphone o tablet sono pochi, e il prezzo non era neanche dei più bassi con un costo di poco inferiore ai 4 euro.

Tralasciando il fatto dell’utilità o meno di un anti virus o firewall sul proprio dispositivo Android, è stato scoperto come Virus Shield in pratica fosse un app del tutto finta.

Questa infatti prometteva di proteggere il nostro smartphone tablet Android  senza andare a incidere sulle prestazioni del device e senza consumare energia aggiuntiva.

Galaxy S5 di Samsung a 600 Euro su Amazon

Tutto fantastico, anzi troppo bello, infatti quando andremo a cliccare sulla funzione scan dell’app questa cambierà unicamente l’icona di stato, ma non farà esattamente niente.

Andando ad indagare sulla natura dello sviluppatore di Virus Shield, si scopre che Jesse Carter ha già in passato truffato altri utenti con la vendita di contenuti digitali sul web.

Purtroppo è difficile dire come Google abbia intenzione di intervenire, probabilmente bannando sia l’app che lo sviluppatore, ma gli utenti che hanno acquistato Virus Shield difficilmente rivedranno i loro soldi.

Fa sorridere inoltre che l’applicazione avesse ricevuto voti altissimi dagli utenti, quasi 5 su 5, testimoniando come molti di noi non siano in grado di valutare la bontà di un prodotto digitale.

 Via

Se avete un computer con sistema operativo Windows probabilmente conoscete benissimo CCleaner, uno dei tool gratuiti più utilizzati per l’ottimizzazione del sistema operativo principale di Microsoft.

Da poche ore finalmente è disponibile, almeno in beta, CCleaner gratuitamente anche per Android, in modo da consentirci di avere in un unica app diversi strumenti per ottimizzare e ripulire il sistema operativo mobile di Google.

L’app, come detto in precedenza, è ancora in beta, per questo per poter scaricare dovrete prima di tutto iscrivervi alla relativa comunità su Google Plus presente a questo link. 

Galaxy S4 a soli 360 Euro su Amazon, clicca qui

Successivamente dovrete accreditarvi per la beta attraverso quest’altro collegamento, in modo che poi dal Google Play store vi sia possibile scaricare completamente gratuitamente CCleaner.

E’ lecito aspettarsi la presenza di qualche problema di instabilità dell’app essendo in beta, ma da una nostra rapida prova sembra funzionare già tutto abbastanza bene.

Android, è un sistema operativo che ha bisogno veramente di pochissima manutenzione, ma può essere comunque comodo poter ripulire tutto da un unica app invece che districarci tra le opzioni di Android.

Esistono anche altri applicativi del genere, sempre gratuiti, su Android, ma la fama di CCleaner è un grande stimolo per provare quest’applicazione.

Sappiamo che molti di voi utilizzano sul proprio smartphone la tastiera Android stock di Google presente di serie sui dispositivi della famiglia Nexus, soprattutto dopo che questa è stata resa disponibile al download ufficiale sul Play Store.

Tale tastiera infatti è stata ritenuta da molti come una delle migliori grazie alla sua essenzialità e funzionalità, con poche features che funzionano però benissimo, e con una reattività che ancora oggi risulta inarrivabile da altre keyboards.

Con l’aggiornamento alla versione 3.0 il cui roll-out ha avuto inizio nelle scorse ore, la tastiera Google si migliora ulteriormente introducendo una feature presente su quasi tutte le alternative.

Nexus 4 garanzia Italia a meno di 300 euro su Amazon

Si tratta della funzione dei suggerimenti personalizzati che in poche parole consente di analizzare quanto digitato dall’utente al fine di fornire dei consigli e correzioni in base al contesto.

Introdotto anche il tasto ABC con il quale è possibile tornare indietro alla tastiera quando si è nella scheda delle emoji, ed è stata inoltre aggiornata l’icona delle impostazioni che viene visualizzata quando si preme a lungo il tasto del microfono.

Se ancora non avete aggiornato la tastiera Google potete farlo anche manualmente scaricando il relativo APK al seguente link.

Tastiera Google Play Store

Il Fax è un mezzo quasi antico ma molto utilizzato soprattutto in Italia, dato che gli viene data un’importanza maggiore rispetto all’allegato inviato via mail.

I nostri smartphone Android e tablet di base non possono ricevere fax dato che si interfacciano unicamente con la rete dati e telefonica, ma in nostro aiuto ci viene un app uscita da poco tempo “my fax“, che ci permette appunto di ricevere i fax tramite numeri telefonici associati al nostro dispositivo.

My Fax nella versione gratuita è limitato, ma presenta già le funzioni base che ci permettono di avere un piccolo database dei nostri fax ricevuti.

Fax su Amazon in offerta, click qui

Su due fax inviati per prova  possiamo dire di aver ricevuto correttamente i documenti in entrambi i casi, ma non possiamo assicurarvi la sua efficienza data la giovinezza dell’app e i pochi feedback presenti nel Google Play store.

Si può anche registrarsi in modo da avere traccia dei propria fax in molteplici dispositivi, quindi è assolutamente consigliabile effettuare il login sin dal primo accesso, anche se potete fare una prova per capire se fa al caso vostro.

A questo link potete scaricare gratuitamente My Fax dal Play store

I nostri smartphone e tablet Android possono essere strumenti sensazionali e possono essere utilizzati per moltissime operazioni di tutti i tipi, quale per esempio la produzione e creazione di una vignetta o piccolo disegno creato da noi.

Drawing Cartoons è un app che ci consente proprio questo, ovvero ci permette di realizzare delle semplice vignette tramite degli strumenti molto ben congeniati.

Si basa il tutto su dei modelli che possono essere liberamente editabili con dei punti di controllo specifici che ci permettono di sistemarli nella posa e nella posizione a noi preferita.

Le 5 leggende in DVD su Amazon, Click qui

Troviamo diversi elementi estetici già presenti, ma potremmo caricare liberamente nell’app tutto quello che vogliamo, in modo da rendere uniche e simpatiche le nostre vignette in veramente pochi passaggi.

Lo strumento si adatta sia ai neofiti sia a chi vuole realizzare qualcosa di più complesso, inoltre e possibile realizzare proprio una sequenza animata di vignette successive, esattamente come avviene per un cartone animato, anche se di ridotte dimensioni.

drawing cartoons 2

Esistono inoltre anche dei modelli di cartoni già realizzati di base, con pochi elementi da personalizzare che possono essere un inizio per tentare qualcosa di più complesso.

L’app è gratuita e la potete trovare a questo link

Con qualche anno di ritardo ecco che l’applicazione ufficiale di WinRAR, il noto programma di compressione ed archiviazione di dati, è ora disponibile su Android tramite il Play Store di Google.

Ecco la descrizione completa rilasciata dagli sviluppatori di RAR per Android, così è stata chiamata:

RAR per Android può creare archivi RAR e ZIP e scompattare archivi in formato RAR, ZIP, TAR, GZ, BZ2, XZ, 7z, ISO e ARJ. Le funzioni di questo programma includono la Riparazione di archivi danneggiati in formato RAR e ZIP, Valutazione del sistema compatibile con WinRAR, informazioni per il recupero, archivi multi-volume con possibilità di creare volumi di ripristino, criptazione archivi, archivi solidi per migliorare il fattore di compressione, impiego di processori con più CPU per velocizzare il processo di compressione.

In aggiunta allo standard ZIP, “RAR per Android” può scompattare archivi in formato ZIPX con BZIP2 con compressione LZMA e PPMd. La scompattazione di archivi RAR funziona per tutte le versioni di RAR, dalla nuova RAR 5.0 sino a quelle più vecchie. Possono inoltre essere aperti e scompattati file ISO in formato UDF e ISO9660.

Galaxy Note 2 grigio titanio su Amazon a 360 euro

Il download è gratuito, dunque per scaricarla vi basta cliccare sul link riportato in basso:

RAR per Android Play Store

Google ha mantenuto la promessa, ed infatti ecco che il launcher del Nexus 5 è ora disponibile sul Play Store e può essere installato anche sugli altri Nexus o Google Play Edition con a bordo Android KitKat.

Tale launcher chiamato da Google “Avvio applicazione Now”, come ben saprete è legato in maniera sorprendente a Google Search e a Google Now, con quest’ultimo presente a sinistra delle varie home page classiche.

Nexus 4 in offerta su Amazon, click qui

Senza farvi perdere altro tempo vi lasciamo alla descrizione completa, mentre in calce all’articolo trovate come al solito il link da cui è possibile effettuare il suo download:

Esegui l’upgrade di Avvio applicazioni sul tuo dispositivo per avere Google Now sempre con te, con il semplice scorrimento di un dito. Dalla schermata Home principale, fai scorrere verso destra per accedere alle schede di Google Now che ti forniscono le informazioni giuste al momento giusto.

Disponibile sui dispositivi Nexus o Google Play Edition con sistema operativo Android 4.4 (KitKat).

Funzionalità principali:

• Google Now sulla tua schermata Home: trovare le informazioni giuste al momento giusto è più facile che mai.

• Basta dire “OK Google”: quando sei sulla schermata Home, ti basta dire “OK Google” per attivare l’input vocale. Quindi pronuncia la tua query di ricerca. Oppure dì al tuo telefono cosa fare, ad esempio inviare un messaggio di testo, trovare indicazioni stradali o riprodurre un brano (disponibile negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Canada).
• Ricerca più veloce: tocca la casella di ricerca e puoi inserire direttamente la tua query.
• Facile accesso ai tuoi prodotti e servizi Google preferiti, come Gmail, YouTube e Maps.
• Area di visualizzazione più ampia: le barre di stato e di navigazione ora sono traslucide. In questo modo, lo sfondo risulta visibile da ogni pixel, anche quando espandi il riquadro a scomparsa delle app (ove supportato dal dispositivo).
• Selettore dello sfondo intuitivo: seleziona qualsiasi immagine archiviata nel tuo dispositivo o nel cloud. Posiziona il tuo sfondo e visualizzalo in anteprima prima di impostarlo.

Avvio applicazioni Now Play Store

Oggi finalmente Rom Manager torna sul Google Play store, dopo essere stata bannata per circa due giorni a causa della violazione di una delle norme principali presenti nell’Ex Market Android.

Google ha tutte le ragioni per richiedere la revisione di Rom Manager in modo che gli acquisti in app siano veicolati unicamente da transazioni che transitino attraverso il Play store, ma a Koush, sviluppatore di Rom Managar, era stato dato un tempo di 6 settimane per risolvere e ripubblicare l’app, mentre solo dopo 4 settimane l’applicazione è stata improvvisamente rimossa.

Fortunatamente lo sviluppatore ha profonde conoscenze all’interno degli uffici di Big G, per questo la sua ripubblicazione è stata abbastanza repentina, ma questa vicenda conferma ancora una volta come Google forse manca di comunicazione con i propri sviluppatori, dato che non è la prima volta che un developer ci segnala comportamenti quasi dittatoriali da parte di Big G, in cui mancano avvisi chiari e tempistiche precise per risolvere un problema su un app.

Speriamo che inconvenienti del genere non si presentino più in futuro, e che soprattutto Google rispetti le sue stesse tempistiche, senza creare disagi agli sviluppatori e indirettamente anche agli utenti.

Via

Google ha pubblicato sul Play Store l’applicazione “Gestione dispositivi Android“.

Per chi ancora non lo conoscesse, questo è uno degli ultimi servizi di Big G che in alcune situazioni può risultare davvero di fondamentale importanza.

Tale piattaforma ci permette infatti di tracciare e vedere in tempo reale dove si trova un determinato nostro smartphone o tablet Android, e farlo squillare per ritrovarlo.

Una volta localizzato il dispositivo è possibile cancellarne il contenuto, ma anche bloccarlo con una password da noi scelta per rendere i contenuti inaccessibili a terzi senza doverli per forza cancellare.

Ecco la descrizione fornita da Google:

Hai mai smarrito o perso il telefono? Gestione dispositivi Android individua i dispositivi smarriti e aiuta a proteggere il tuo dispositivo, nonché i dati al suo interno, in modo sicuro. Gestione dispositivi Android consente di:

● Individuare i dispositivi Android associati al tuo account Google
● Reimpostare il PIN dei dispositivi per il blocco dello schermo

● Cancellare tutti i dati sul telefono

Se volete scaricare l’applicazione potete farlo dal badge qui sotto. Ovviamente il download è totalmente gratuito!

 

Swiftkey è la tastiera sul Play store più scaricata ed apprezzata, e ci sembra che tale successo sia più che meritato.

Gli sviluppatori infatti è da anni che lavorano costantemente al miglioramente di tale keyboard, sia dal punto di vista del layout che a livello di intelligenza artificiale.

Naturalmente questa è famosa per essere in grado di apprendere il nostro stile di scrittura, riuscendo a suggerirci in breve tempo parole o intere frasi senza che noi le abbiamo ancora scritte.

Oltre tale funzione però è importante investire anche sui dettagli, come per esempio la procedura di isntallazione, molto semplificata rispetto al passato, ma ora ancora migliorata nell release beta di Swiftkey.

Tramite tale procedura infatti verremo guidati alla configurazione della tastiera, e ora verremo ancora di più invitati a segnalare bug presenti in questa versione, la quale storicamente registra la presenza di qualche bug in più al suo interno rispetto alla stabile.

Per installare la beta però non dovrete passare attraverso il Play store, ma direttamente gli sviluppatori ci forniscono un link da cui scaricare l’APK aggiornato.

LINK DOWNLOAD SWIFTKEY BETA

Via

Google sta cercando di allineare tutte le proprie applicazioni al nuovo stile di Android 4.4 KitKat, che introduce importanti novità a livello di layout.

E’ arrivato il turno di Google Translate , il software dedicato alla traduzione che su Android porta in dote anche diverse funzioni.

Ora Google traduttore  supporta anche la traduzione istantanea delle conversazioni vocali. In pratica con un solo device si potranno tradurre conversazioni in diretta tra due interlocutori semplicemente ruotando lo smartphone. in questo modo la lingua da tradurre cambierà automaticamente e non bisognerà neanche intervenire sulle funzioni del programma fino a fine della discussione.

Il nuovo update introduce anche il supporto a qualche nuova lingua e migliora il riconoscimento del testo tramite la cattura con la fotocamera.

Come ben sappiamo, non tutti vedono l’applicazione disponibile sul Play store con il nuovo aggiornamento dato che viene rilasciato a scaglioni, quindi abbiate pazienza oppure scaricate direttamente l’APK da questo link.

 

Se state attendendo le nuove console di Sony e Microsoft sicuramente questi giorni saranno per voi intensi.

La nuova Xbox One arriverà il 22 novembre in Italia in quantità abbastanza limitata, ma per prepararsi a tale lancio Microsoft ha già publicato sul Google Play store la sua nuova applicazione SmartGlass.

Questa è stata completamente ridisegnata rispetto a quella dedicata ad Xbox 360, con un layout che sposa quello di Windows Phone 8 e Windows 8 con le Tile che si animano e ci mostrano alcune informazioni.

Se avete un account Microsoft e volete iniziare ad esplorare i contenuti e le possibilità di SmartGlass scaricate gratuitamente l’app dal Play store, anche se potrete godere della totalità delle funzioni solamente se siete  utenti Xbox Live e se comprerete una Xbox One.

Inoltre alcuni giochi sfrutteranno tale app, e di conseguenza i nostri  smartphone e tablet, per usare il display aggiuntivo per consultare l’inventario, visualizzare la mappa, ecc.

Via

Nella giornata di ieri Microsoft ha rilasciato sul proprio store l’aggiornamento ufficiale a Windows 8.1, sia per tablet che epr PC.

Insieme a tale aggiornamento ha pubblicato sul Google Play store un app molto importante, dato che molti utenti hanno in casa un computer Windows insieme ad un device Android. Parliamo di Microsoft Remote Desktop, un app che nativamente ci consente di controllare il nostro computer da remoto utilizzando il touch.

L’applicazione, da una prima prova preliminare, sembra funzionare estremamente bene, dato che è stata studiata appositamente per i dispositivi touch, infatti è possibile sia utilizzare comandi multi touch che a singolo tocco.

Oltre a questo sarà possibile sia visionare il video in diretta del nostro OS casalingo oltre che sentire l’audio proveniente dal computer attraverso l’applicazione.

Microsoft ha capito che non può puntare solo su Windows Phone, quindi sfrutta la diffusione di Android e iOS per far ripartire il suo sistema operativo principale.

L’applicazione è completamente gratuita e la potete scaricare attraverso il nostro banner di seguito:

Via

Quanti siamo

12,753FansLike
18,730Subscribers+1
0FollowersFollow
6,202FollowersFollow
1,490SubscribersSubscribe